lunedì 6 aprile 2015

Ultra Q

Ultra Q
Ultra Q

Un "Ultra" inizio per questa settimana partendo dal 1966 con Ultra Q, una serie che ha preceduto di molto X Files.

Buon Inizio di Settimana a tutti!
Visto che iniziamo una nuova settimana perché no parlare dell'inizio di "Ultra".
Parlo della lunga serie di "Ultra" nel mondo del piccolo schermo di cui Ultra Q è la prima serie, mentre quella trasmessa dopo appena una settimana è stata Ultraman.
Si, si parla ancora di Sentai o per meglio dire Tokusatsu (fate click per vedere un articolo su wikipedia), ecco due parole sulla trama di Ultra Q.

Storia e Trama generale


Ultra Q è una serie televisiva Giapponese del lontano 1966, prodotta in bianco e nero dalla Tokyo Broadcasting System e dalla Tsuburaya Productions, è una serie in cui vengono mostrati vari mostri, fantasmi e in generale si indaga su fatti sopranaturali.

La serie è composta da 28 episodi dove compaiono molti mostri "famosi", costumi creati da Eiji Tsuburaya (per sapere di più su di lui fate click sul suo nome), e i vari attori a modo loro cercano di indagare e capire la loro provenienza, una sorta di precedessore del più "moderno" X-Files .

Curiosità


I vari mostri, come già detto, sono dei costumi di proprietà della Toho e questa è una lista che potrebbe interessare ai fan di questo genere di telefilm.

Il costume di Godzilla è stato usato per Gomess, quello di Rodan per Litra e Larugeus, mentre quello di King Kong per Goro, quello di Manda per il Mystic Dragon, Baragon per Pagos, Maguma per Todola e Oodako per Sudar.

Eccovi l'intro recuperata su Youtube:


Come ormai abitudine (acquisita da qualche settimana) ecco a voi una breve intervista (ma forse dovremmo dire "due semplici chiacchiere"), con un fansubber, Hokuto No Rao.

Inserisco una piccola legenda per seguire meglio l'intervista,
KTS - Sono io, mentre
HNR - è Hokuto No Rao, il Fansubber.

KTS: Piacere di Conoscerti!!
HNR: Piacere mio…

KTS: Dal Tuo Nickname, mi pare che a te piacciano non solo i Sentai e i Tokusatsu ma anche gli Anime o Sbaglio?!! Il tuo nickname non deriva dall'Anime di KenShiro (Hokuto no Ken)!?!?
HNR: Sì certo, ma io ho sempre tifato per Raul, il cattivo della serie, da cui Hokuto no Rao, sarebbe Raul di Hokuto. Chiaramente avendo 47 anni ho assistito all’arrivo di tutte le serie classiche nel nostro paese e ho dei ricordi che tanti non hanno, ad esempio io ho visto nel ‘79 la prima edizione di Kimba il Leone Bianco che andò in onda su TMC con la sigla di testa americana e la sigla di coda giapponese Leo no Uta, non c’erano ancora i Cavalieri del Re… Sono uno dei pochissimi che si ricorda di Naranjito su Canale 5 o di Don Chisciotte (la serie giapponese, non quella spagnola) su TRR 40. Diciamo che ho una certa cultura in merito.

KTS: Se non sbaglio tu sei un traduttore, di quali e quante serie ti occupi? Ci sono Anime tra di esse?
HNR: Non amo tradurre anime né film o speciali. Mi piacciono le serie dal vero e più sono vecchie e datate meglio è. Al momento sto traducendo, tempo permettendo, Bakuryuu Sentai Abaranger, Battle Fever J, Gekiso Sentai Carranger, Kaiketsu Zubat, Kyoryu Sentai Juranger, Pretty Soldier Sailor Moon, un progetto molto particolare da me realizzato per la prima volta al mondo ovvero la serie in bianco e nero di Ultra Q, ho tradotto gli 8 episodi disponibili di Akumaizer-3 ed infine mi piacerebbe fare qualcosa su Seijuu Sentai Gingaman.

KTS: Nella lunga lista ha visto che c'è, oltre a Ultra Q, anche Sailor Moon... hai seguito la nuova serie "Saylor Moon Crystal"?!?!?
HNR: No, purtroppo non ho più molto tempo, inoltre mi sono bastate le prime 5 serie classiche, le avevo seguite tutte con interesse all’epoca, su Mediaset. Mi piace lavorare su questa bella serie dal vero, perché ritrovo la storia del cartone e mi diverto a vedere come vengono rese le scene animate con gli attori in carne ed ossa. Inoltre le ragazzine protagoniste sono belle, simpatiche, sbarazzine, è divertente tradurlo.

KTS: Parla un pò, in libertà, di qualche altra serie di cui ti occupi.
HNR: Il mio cuore è per Ultra Q, perché lì sto facendo un grosso lavoro di sottotitolazione inusuale per i fansub, cercherò di spiegarmi in poche righe, anche se non è facilissimo. Di Ultra Q non esistono gli ASS ovvero i file internazionali con i testi in inglese, nessuno li ha mai realizzati dal giapponese, però fortunatamente è uscito il DVD in America, sottotitolato ovviamente. Con un programma di montaggio video sto inserendo i sottotitoli “a mano”, quindi da un lato l’operazione è molto lunga perché devo realizzare io in prima persona tutto il timing, d’altro canto ho una grande libertà nella scelta degli stili grafici, non essendo vincolato agli ASS. Le altre serie di cui mi occupo mi piacciono tutte, per un motivo o per l’altro. Vorrei però specificare che, avendo studiato giapponese per qualche anno ed utilizzando da molti anni il supporto di traduzione JWPce 1.34, spesso e volentieri complico la vita a mé stesso e ai poveri ragazzi che realizzano l’encoding dei miei script, in quanto traduco direttamente le sigle dal giapponese e tutti i credits coi nomi degli attori, del cast tecnico, e così via. Mi piace infatti pensare che chi segue le mie traduzioni possa leggere finalmente quello che c’è scritto nelle sigle, piene di quegli stranissimi e complicatissimi ideogrammi…

KTS: Grazie per questa intervista e a Presto Hokuto no Rao!!
HNR: Grazie a te.

Saluto ancora Hokuto No Rao, il primo fansubber che ha parlato a ruota libera del suo "lavoro" e da qui traspare tutta la sua passione!

Anche per questa settimana l'intervista finisce qui e vi lascio con qualche episodio da guardare, nella fattispecie i primi episodi di "Ultra Q", "Kaiketsu Zubat" e di "Pretty Guardian Sailor Moon":

[The Crows ITA Fansub] Ultra Q 01


[The Crows Ita Fansub] Kaiketsu Zubat ep01


[The Crows Ita Fansub] Sailor Moon ep01


Nessun commento: